Social farming as an innovative approach to promote mental health, social inclusion and community engagement

Authors

Abstract

I
fattori contestuali astratti basati sulla natura vengono riconosciuti come fondamentali per la
prevenzione e la promozione della salute mentale . Le aree rurali, infatti, sono sempre più riconosciute come
luogo elettivo per la promozione della salute mentale. Negli ultimi anni c'è stata un'ondata
di modelli di governance ibrida con base rurale in cui enti pubblici, comunità locali
e attori economici uniscono le forze per creare soluzioni di welfare innovative per facilitare le
sfide finanziarie (e organizzative) affrontate dai sistemi sanitari nazionali. Utilizzando
risorse agricole, come animali e piante, l'agricoltura sociale è in grado di soddisfare
esigenze sociali specifiche, tra cui riabilitazione, occupazione protetta, istruzione permanente
e altre attività che contribuiscono all'inclusione sociale. Allo stesso tempo, l'agricoltura sociale è in
grado di rafforzare la redditività economica e sociale delle comunità rurali. Abbiamo
studiato i fattori alla base delle potenzialità delle fattorie sociali per fornire
programmi di inserimento lavorativo e riabilitazione per le persone con disturbi mentali. Utilizzando nuove metodologie
e strumenti adeguati, abbiamo raccolto dati che indicano gli effetti positivi
delle attività agricole sul funzionamento sociale dell'individuo, nonché l'impatto del
networking delle aziende agricole sulla sostenibilità del sistema.

Share on

Downloads

Authors

Marta Borgi

Barbara Collacchi

Cinzia Correale

Mario Marcolin

Paolo Tomasin

Alberto Grizzo

Roberto Orlich

Francesca Cirulli

How to Cite
Borgi, M., Collacchi, B., Correale, C., Marcolin, M., Tomasin, P., Grizzo, A., Orlich, R., & Cirulli, F. (2020). Social farming as an innovative approach to promote mental health, social inclusion and community engagement. Annali dell’Istituto Superiore Di Sanità, 56(2), 206-214. Retrieved from https://annali.iss.it/index.php/anna/article/view/1095
  • Abstract viewed - 352 times